Dopo il Diploma

DOPO IL DIPLOMA

 

Che prospettive apre il nostro diploma?

L’Istituto offre ai suoi studenti una solida preparazione sia culturale, sia tecnico-progettuale (percorso tecnologico) e tecnico-operativa (percorso professionale); alla fine dei cinque anni di corso, il nostro diploma permette di scegliere tra diverse opzioni. Per tutti i diplomati è possibile:

  1. accedere a qualsiasi corso universitario;
  2. orientarsi verso corsi post-diploma, ITS ed IFTS, che propongono percorsi formativi con tirocini aziendali, finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro con competenze specifiche;
  3. accedere direttamente al mondo del lavoro.

 

Diploma in Costruzioni Ambiente Territorio (tutte le opzioni)

Gli sbocchi più naturali per i diplomati CAT sono verso i diversi corsi del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma e del Politecnico di Milano, anche se non mancano studenti che scelgono facoltà di area economica, linguistica e biotecnologica. Il diplomato CAT può decidere di svolgere la libera professione, iscrivendosi all’albo dei geometri dopo un periodo di praticantato presso enti o studi professionali e dopo aver superato l’esame di abilitazione professionale; può trovare impiego presso enti pubblici e territoriali.

 

Diploma in Grafica e Comunicazione

Per i futuri diplomati, il percorso più specifico e dedicato sarà il corso di Comunicazione e media contemporanei per le arti creative, proposto dal Dipartimento di Discipline umanistiche, sociali e delle Imprese culturali dell’Università di Parma. Sono inoltre presenti sul territorio diverse aziende del settore grafico e grafico-pubblicitario che possono rappresentare una valida opportunità occupazionale.

 

Diplomato in Gestione delle Acque e Risanamento ambientale

Per i futuri diplomati il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità ambientale dell’Università di Parma offre una ricca gamma di specifici indirizzi. Il diplomato del corso professionale possiede le competenze per lavorare presso Enti pubblici territoriali, aziende pubbliche e private di servizi ambientali, Consorzi di Bonifica, e nell’ambito della prevenzione, protezione e sicurezza ambientale, dei servizi e delle forniture legati alle acque, della protezione civile.